PSICOTERAPIA COGNITIVA COMPORTAMENTALE

Che cos’è la Psicoterapia Cognitiva Comportamentale?

Molti dei nostri problemi emotivi sono influenzati da ciò che pensiamo (pensieri) e da ciò che facciamo (comportamenti) nel presente. Lavorando sul “qui ed ora" i problemi vengono affrontati direttamente in modo efficiente ed in tempi brevi (da 5 a 30 sedute a seconda del disturbo).

Attraverso un lavoro di squadra tra terapeuta e paziente, la persona imparerà ad essere più efficace nel gestire la propria vita.
La terapia Cognitiva Comportamentale ha sviluppato procedure di intervento atte ad aiutare le presone a modificare i pensieri e i comportamenti disfunzionali che creano e mantengono le problematiche.

Si lavora principalmente sulle inferenze e sulle valutazioni che i pazienti fanno su ciò che succede nella loro esperienza così da trovare strategie alternative di comportamento più funzionali per affrontare le situazioni problematiche.

La terapia mira a far diventare il paziente autonomo, il terapeuta istruisce il paziente sulla natura del suo disturbo e sulle tecniche più funzionali da utilizzare. I cambiamenti ottenuti sono duraturi.

Per questi motivi la psicoterapia Cognitivo Comportamentale è riconosciuta dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dall'Istituto Superiore di Sanità (ISS) come terapia elettiva per i disturbi d'ansia, dell'umore e i disturbi alimentari.

Come si svolge la terapia?

É pratica e concreta
Il lavoro si basa sull’elaborazione di quello che succede nella vita della persona nel presente. La terapia cerca innanzitutto di far riconoscere e interrompere i paradossi mentali in cui il paziente è caduto.

Mirata allo scopo
Vengono concordati assieme al paziente gli obiettivi da raggiungere, i tempi e le modalità di verifica per il raggiungimento dei cambiamenti auspicati.

A breve termine
Gli interventi variano in funzione del tipo di problema. Solitamente la terapia ha una durata dai 3 ai 12 mesi, in fase iniziale con incontri a cadenza settimanale e successivamente si diradano nel tempo.

Attiva e collaborativa
Paziente e terapeuta lavorano insieme per capire e sviluppare strategie utili alla risoluzione del problema che dà origine a problemi emotivi e di comportamento.

Efficace nel tempo
Le ricerche scientifiche dimostrano che i cambiamenti ottenuti con queste tecniche si mantengono a lungo nel tempo.
La terapia cognitiva mira a far diventare il paziente consapevole e autonomo nella gestione delle strategie per la risoluzione di eventuali problemi futuri.